La guida definitiva a DALI

DALI è una tecnologia di regolazione e controllo molto popolare nel mondo, ma ci sono due molti concetti e nuove tecnologie negli ultimi anni, quindi scriviamo questo articolo per aiutarti a comprendere la tecnologia di regolazione DALI e aiutarti a essere un esperto DALI, crediamo aiuterà il tuo lavoro, continua a leggere.

1 Introduzione all’Alleanza DALI

1.1 Alleanza DALI

DALI Alliance, Digital Illumination Interface Alliance (DiiA), è un’alleanza globale aperta di produttori di illuminazione intelligente. Mira a raggiungere un accordo standardizzato internazionale unificato per ottenere la comunicazione digitale nel sistema di illuminazione intelligente promuovendo l’applicazione della tecnologia DALI (Digital Addressable Lighting Interface).

immagine 29

DALI è un protocollo di controllo dell’illuminazione intelligente aperto, unificato e compatibile basato sugli standard internazionali IEC62386. È uniformemente formulato dalla DALI Alliance e applicato a livello globale. Dopo anni di sviluppo, DALI Alliance ha ampliato il protocollo DALI e introdotto piani di certificazione, incluso il rilascio di standard come DALI-2, D4i e DALI+. I prodotti certificati da DALI-2 possono essere compatibili con l’interoperabilità e realizzare il controllo intelligente ed efficiente del sistema di illuminazione, compresa l’illuminazione precisa, la temperatura di colorazione, la regolazione del colore, i sensori di supporto, i pannelli di commutazione e altri dispositivi. In particolare, vengono monitorati e raccolti i dati di asset delle lampade, i dati di funzionamento e di efficienza energetica, e vengono supportate anche l’analisi e la diagnosi. Supporta anche le funzioni automatiche spontanee di illuminazione di emergenza. Il sistema di illuminazione intelligente DALI può accedere al sistema di controllo automatizzato dell’edificio o al sistema IoT per interconnettersi con altri sistemi dell’edificio e sistemi urbani innovativi.

1.2 Membro dell’Alleanza DALI

1.2.1 Panoramica dei membri

A partire da luglio 2022, DALI Alliance conta 313 membri in tutto il mondo, inclusi 33 membri convenzionali, 238 membri ordinari e 42 membri per le comunicazioni. Sono tutti i migliori produttori del settore dell’illuminazione. Dopo essere diventati membri della DALI Alliance, possono utilizzare i marchi relativi a DALI sui prodotti certificati. L’elenco completo dei membri può essere consultato sul seguente sito web: www.DALI-alliance.org/membership/member-companies.html

1.2.2 Livello e diritti dei membri di DALI Alliance

La DALI Alliance è un’alleanza globale aperta di società di illuminazione. I membri sono divisi in tre categorie: membri ordinari, membri associati e membri della comunità.

immagine 9

Come mostrato nella tabella sottostante.

immagine 10

Un elenco più dettagliato di equità può accedere al seguente URL:

https://www.DALI-alliance.org/membership/benefits.html

1.2.3 Aderire al processo DALI Alliance

immagine 31

Le imprese possono richiedere di diventare membri della DALI Alliance. I passaggi per accedere alla riunione sono i seguenti:

  • Il primo passo: visita https://www.DALI-alliance.org/membership/how–join.html, conosci e accetta la Carta DALI
  • Passaggio 2: Scarica il modulo di domanda di membro della DALI Alliance

-Scarica il registro delle aziende di illuminazione Accordo di registrazione MEMBRO DELLA COMUNITÀ

-Modulo di adesione per Soci Ordinari e Soci Ordinari

  • Passaggio 3: compilare e inviare il registro o il modulo di domanda: admin@DALI-alliance.org
  • Il quarto passo: la DALI Alliance avviserà i membri dopo aver completato la revisione. Per i membri a tempo pieno e i membri ordinari, paga la quota associativa e i membri della comunicazione della lampada non devono pagare.
  • Passaggio 5: fornire il logo aziendale e il sito Web di DALI Alliance per visualizzare le informazioni sui membri.

Consulta il link per i passaggi della domanda di adesione:

https://www.DALI-alliance.org/membership/how-to-join.html

1.3 Norma DALI

1.3.1 Norma serie IEC 62386

DALI è un accordo di standardizzazione del settore, specificato esplicitamente nello standard internazionale IEC62386 e nella nuova specifica DALI di DIIA.
Il WG11 di IEC TC34 è responsabile della scrittura e del mantenimento degli standard della serie IEC 62386. La DALI Alliance partecipa attivamente al TC34/WG11. “IEC62386-Digital Disable Lighting Interface” può essere acquistato sul sito web di IEC. La figura seguente mostra la serie standard IEC 62386.

immagine 45

1.3.2 Specifica DIIA

DIIA espande le nuove caratteristiche di DALI, definisce le caratteristiche e le funzioni DALI aggiuntive e si sviluppa nelle specifiche DIIA; DIIA lo trasferisce a IEC come nuova parte di IEC 62386.
Le specifiche DIIA sono fornite gratuitamente a tutti, compresi i membri e i non membri della DALI Alliance, indirizzo per il download:
https://www.DALI-alliance.org/specifications/download.html

1.4 Registrazione e certificazione del prodotto DALI

1.4.1 Registrazione DALI-1

immagine 12

DALI 1 I prodotti sono conformi solo allo stato autonomo e alla registrazione per alcuni dispositivi di controllo DALI. La registrazione non viene addebitata a meno che la DALI Alliance non sia espressamente richiesta; non è necessario inviare i risultati del test per l’ispezione. Tuttavia, verranno eseguite ispezioni essenziali per le informazioni sul prodotto (GTIN, nome del prodotto, versione della sequenza di test e numero standard IEC).

Tutti i dispositivi di controllo con marchio DALI 1 e DALI-1 venduti sul mercato devono essere registrati sul sito web di DALI Alliance.

Attualmente, i prodotti DALI-1 hanno interrotto la registrazione.

1.4.2 Registrazione DALI-2

immagine 13

Il piano di certificazione DALI-2 si basa sulle specifiche DALI IEC62386 e standard DIIA. Include più funzioni, tipi di apparecchiature e requisiti di test completi e il vecchio sistema DALI è arretrato. Supporta tutte le apparecchiature del sistema di controllo dell’illuminazione: potenza di azionamento, dispositivo di input (come sensori, interruttori), controller dell’applicazione (come dispositivo di controllo DALI) e alimentazione del bus DALI. Il più grande punto forte di DALI-2 è garantire la compatibilità e l’interconnessione attraverso l’autenticazione piuttosto che l’auto-stato e colmare il vuoto del DALI-1 originale. Il suo lancio ha avuto molto successo e la DALI Alliance ha certificato oltre 2.000 prodotti per il controllo dell’illuminazione intelligente di varie aziende associate in tutto il mondo.

immagine 14

1.4.3 D4i e ZHAGA D4i

immagine 16

D4i è un’estensione della funzione DALI-2. È un’estensione della certificazione DALI-2. Mira ad aumentare il supporto per le funzioni relative ai dati, comprese le risorse di illuminazione, l’energia e il funzionamento basato sulle lampade IoT intelligenti e sul controllo dell’illuminazione DALI-2. Raccolta e analisi di dati come la diagnosi. Per i dispositivi di controllo DALI-2 e le lampade intelligenti, DALI Alliance collabora con Zhaga Alliance e lancia un piano di certificazione congiunto Zhaga-D4i.

immagine 28

Il dispositivo di controllo DALI-2 (controller o sensore) richiede un connettore Zhaga e il protocollo software soddisfa lo standard D4i. Le lampade intelligenti utilizzano un alimentatore certificato D4i e dispongono di una presa di connessione richiesta da Zhaga. Un singolo controller della lampada può fornire alle luci la capacità di “IoT Ready” di implementare rapidamente il sistema di controllo dell’illuminazione intelligente.

1.4.4 DALI+

immagine 19

DALI+ è l’ultimo marchio di certificazione lanciato dalla DALI Alliance. DALI+ supporta i comandi DALI esistenti basati su reti wireless o IP basate su reti wireless o IP. Tuttavia, questi comandi vengono trasmessi tramite supporti wireless e/o basati su IP invece del cavo di comunicazione DALI-2. DALI Alliance utilizzerà Thread come prima tecnologia di connessione IP wireless per DALI+. Il requisito di certificazione DALI+ è in fase di sviluppo. Inoltre, per il supporto di DALI sulla rete wireless, DALI Alliance ha rilasciato anche le specifiche del gateway tra DALI e Bluetooth, DALI e ZigBee. Le lampade cablate DALI-2 o D4i possono essere integrate nell’ecosistema wireless di Bluetooth o ZigBee. Nei capitoli successivi verranno introdotti dettagli tecnici specifici su DALI-2, D4i, DALI+ e gateway wireless.

2 Introduzione alla tecnologia DALI

2.1 Introduzione alla tecnologia DALI

L’interfaccia di illuminazione indirizzabile digitale, denominata DALI (Digital Addressable Lighting Interface), è una tecnologia di comunicazione digitale per i sistemi di controllo dell’illuminazione. Realizza la comunicazione bidirezionale tra il dispositivo di controllo (come il controller dell’applicazione), il dispositivo di input (come l’interruttore, il sensore) e il dispositivo di controllo (come l’alimentazione del conducente, il reattore), per realizzare il interruttore, illuminazione e regolazione del colore delle luci (compresi colore e temperatura del colore) e informazioni sull’apparecchiatura di illuminazione (informazioni sul produttore, informazioni sull’elettricità e informazioni sul funzionamento e sulla manutenzione, ecc.). Poiché ha un vantaggio ineguagliabile rispetto ad altri accordi, è stato sempre più ampiamente utilizzato nei settori dell’illuminazione commerciale e pubblica.

immagine 32

2.2 Storia DALI

Nel 1991, l’azienda austriaca Tridonic ha lanciato la prima interfaccia di illuminazione digitale al mondo con protocollo DSI per il controllo del segnale luminoso per l’illuminazione. Il suo vantaggio è che la linea del segnale di controllo non è polarizzata e il materiale e le specifiche del cavo sono bassi. Tuttavia, può essere trasmesso solo senza rivolgersi a singole luci.

immagine 33

Alla fine del 1990 per sviluppare una migliore tecnologia di illuminazione digitale per soddisfare le esigenze del mercato dell’illuminazione, Tridonic e altri noti produttori di apparecchiature Euro ben noti Helvar, Osram, Philips e altri noti produttori di illuminazione hanno sviluppato congiuntamente l’illuminazione indirizzabile digitale protocollo di interfaccia (DALI). Presenta i seguenti vantaggi: basso costo, cablaggio conveniente; può ottenere il controllo della singola luce e il controllo di gruppo; può restituire i dati di stato dal dispositivo di controllo; supportare l’aggiunta di altri dispositivi, ecc. Successivamente, il Lantern Branch della ZVEI (Associazione tedesca di elettronica elettrica) ha istituito DALI Ag (Activity Group) per promuovere il protocollo DALI e i prodotti correlati. I membri di DALI AG provenivano principalmente da produttori essenziali nel campo dell’illuminazione commerciale. Poiché le applicazioni DALI stanno diventando sempre più estese, oltre all’illuminazione commerciale, in altre aree dell’illuminazione (come illuminazione pubblica, illuminazione domestica, ecc.), sono state applicate anche e hanno accettato IEC 60929 per lampade fluorescenti a forma di tubo lampade come parte dello standard “Performance Requirement”.

Dal 2009, DALI è separato dallo standard IEC 60929 come standard indipendente della serie IEC 62386. Il sistema standard DALI viene inizialmente stabilito e i produttori registrati possono creare marchi DALI per i prodotti che soddisfano gli standard. Il prodotto non ha bisogno di essere sottoposto a certificazione forzata di terze parti, purché dichiari di soddisfare i requisiti standard, è possibile ottenere il marchio DALI. Dal 2014, DALI Ag ha migliorato e potenziato il protocollo DALI, formando il protocollo DALI-2 della seconda edizione, e il contenuto del sistema standard DALI è gradualmente migliorato. Allo stesso tempo, al fine di regolamentare l’applicazione del mercato dei prodotti lato applicazione, tutti i prodotti devono essere testati e riconosciuti per ottenere i marchi DALI.

immagine 30

Nel 2017, DIIA (DIGITAL ILLLUMINATION Interface Alliance, Digital Lighting Interface Alliance) ha superato l’IEEE-ISTO (IEEE Industry and Technology Organization) attraverso ZVEI. L’attuazione del marketing e la certificazione del prodotto. Al fine di facilitare la comprensione delle persone, a partire dall’ottobre 2020, DIIA ha annunciato il lavoro di marketing come marchio “DALI Alliance” (DALI Alliance) e i processi di sviluppo del lavoro e certificazione sono ancora implementati da DIIA.

Con il rapido sviluppo dell’Internet of Things negli ultimi anni, l’interconnessione di tutte le cose diventerà inevitabilmente la futura tendenza di sviluppo dell’illuminazione intelligente. Collegandosi con il controller intelligente dell’illuminazione stradale definito con Zhagabook18 o NEMA C136.41, DALI realizza l’applicazione D4i di scene stradali all’aperto, che possono ottenere informazioni sulla lampada, consumo energetico e dati diagnostici in tempo reale, inclusi consumo energetico in tempo reale, guasto stato e tempo di funzionamento, ecc. Essenza

Per l’applicazione IoT degli edifici intelligenti, si ottiene combinando Zhaga Book20. Per integrarsi con l’accordo wireless, negli ultimi anni è in corso l’applicazione di DALI wired+wireless. Ad esempio, il sistema composto da Bluetooth Mesh/ZigBee wireless e DALI cablato. Attraverso il gateway wireless DALI, è possibile ottenere due sistemi e altri dispositivi possono essere collegati senza cablaggio aggiuntivo.

Nel 2021, su DALI sulla rete IP e sulla rete wireless, DALI Alliance prevede anche di lanciare il piano di certificazione DALI+. Il protocollo DALI può non solo realizzare la connessione delle apparecchiature del sistema di illuminazione, ma anche integrare l’interconnessione con vari dispositivi intelligenti integrandosi in altri sistemi. Ad esempio, il sistema DALI può accedere al sistema di gestione dell’edificio tramite il controller dell’applicazione/Gateway/Gateway (Gateway), che può realizzare l’interconnessione di apparecchiature di illuminazione intelligenti e altri dispositivi intelligenti nell’edificio.

immagine 34

Da DALI cablato a cablato+wireless, a DALI wireless, è necessario accelerare passo dopo passo il potenziamento dell’IoT del sistema di illuminazione intelligente, fornendo così più possibilità e immaginazione per l’illuminazione.

2.3 Architettura e composizione del sistema DALI

Il sistema DALI è costituito da alimentazione bus (≥1), dispositivo di controllo (≥0), dispositivo di input (≥0), bus (1) e controller dell’applicazione (≥1). I componenti sono presentati di seguito.

immagine 21

2.3.1 Alimentazione bus

Fornisce alimentazione nel bus. Può essere un dispositivo indipendente o integrato nel controller dell’applicazione.

immagine 22

2.3.2 Alimentatore LED

Collegarsi al bus e ricevere istruzioni per comandare i dispositivi che controllano direttamente o indirettamente l’uscita interruttore/tensione/corrente.

immagine 23

2.3.3 Controller o sensore

L’apparecchiatura si collega al bus e invia istruzioni ad altri dispositivi (come il dispositivo di controllo) sullo stesso bus. Include il controller dell’applicazione e il dispositivo di input (pannello di commutazione, sensore, ecc.)

immagine 55

2.3.4 Concentratore o master

Il cervello del sistema DALI è collegato al bus parallelo e invia le istruzioni per controllare il dispositivo di input o il dispositivo di controllo sul bus. Il concentratore può utilizzare una varietà di fonti di informazioni, tra cui: dispositivo di controllo, dispositivo di input, altri controller dell’applicazione o dispositivi esterni, bus e sistemi per controllare il sistema di illuminazione. Il concentratore è suddiviso in un controller dell’applicazione a proprietario singolo o in più controller dell’applicazione principale o relative varianti.

immagine 56

2.4 Principio di funzionamento del sistema DALI

Le istruzioni di azione come il dispositivo di controllo (come l’host DALI) vengono accettate ed eseguite dal dispositivo di controllo (alimentatore DALI) attraverso il bus. Invia le informazioni corrispondenti. L’invio e la ricezione delle informazioni devono rispettare le rispettive regole sequenziali e l’alimentazione del bus deve essere alimentata sulle varie interfacce dell’apparecchiatura sul bus.

Vale la pena notare che il diagramma dell’architettura del sistema non è statico. L’architettura di sistema del controller dell’applicazione multi-principale dovrebbe avviare il meccanismo corrispondente per evitare conflitti. Inoltre, l’alimentatore del bus e il dispositivo di input possono essere integrati separatamente nel controller dell’applicazione e possono anche essere incorporati contemporaneamente nel controller dell’applicazione. Anche il diagramma dell’architettura del sistema cambia.

immagine 36

La comunicazione tra il dispositivo di input e il controller dell’applicazione, tra il controller dell’applicazione multi-master, la comunicazione tra il controller dell’applicazione e il dispositivo di controllo viene eseguita tramite DALI FF (forward frame) e BF (backward frame) per ciascuno nel sistema ciascuno diversi frame di comunicazione tra i dispositivi. La comunicazione tra il dispositivo di input e il controller dell’applicazione, il controller dell’applicazione multi-master, la comunicazione tra il controller dell’applicazione e il dispositivo di controllo sono entrambe bidirezionali. BF non può inviare attivamente istruzioni, ma può solo restituire le informazioni quando risponde a FF.

Il sistema DALI adotta un metodo di comunicazione bidirezionale e half-dual-work. Il controller utilizza il controller per inviare un FF a 2 byte al dispositivo di controllo e il dispositivo di controllo restituisce informazioni sullo stato BF a 1 byte; 3 byte di istruzioni FF e restituiscono 1 byte di informazioni di elaborazione BF; Il controller dell’applicazione a proprietario singolo generalmente invia un frame forward FF a 2 bit, ma è anche possibile inviare un frame forward a 3 byte quando si richiede il dispositivo di input FF. Nel sistema DALI-2, il dispositivo di input non può inviare direttamente istruzioni al dispositivo di controllo e l’istruzione deve essere inviata al dispositivo di controllo tramite il master. Per le strutture specifiche dei telai FF e BF, fare riferimento alle norme IEC 62386-101, 102, 103.

2.5 Comando DALI

DALI include tre comandi: controllo, configurazione e interrogazione.

Il comando può essere inviato a un singolo dispositivo, a un insieme di apparecchiature o trasmesso a tutte le apparecchiature.

2.5.1 Comando di controllo:

Puoi accendere le luci, illuminare, dissolvenza (gradiente) e controllare la scena. Il controllo della scena consente all’intero sistema di distribuire in modo rapido ed efficace foto di illuminazione/temperatura colore/colore. Ogni dispositivo di comando dispone di 16 scenari. Un singolo comando “gira alla scena” indica che tutte le luci o le luci di tutte le luci o le luci vengono trasferite all’illuminamento e/o al colore del colore o al colore/o al colore del separato predefinito.

2.5.2 Comando di configurazione:

È possibile interrogare i parametri di funzionamento della lampada.
DALI è progettato per l’illuminazione intelligente. La più grande caratteristica è che può controllare l’emissione luminosa in modo accurato, ripetuto e standardizzato. Il dispositivo di controllo DALI-2 certificato segue la curva di illuminazione standardizzata e il suo design soddisfa i requisiti di sensibilità e percezione della luminosità degli effetti visivi umani nel lavoro umano. Come mostrato nella figura seguente, la curva di illuminazione precisa si riferisce alla norma IEC 62386-102 e alla sezione 9.3.

immagine 24

2.6 Cablaggio sistema DALI

In un unico sistema DALI, un bus può indirizzare un numero di dispositivi non superiore a 128, ovvero 64 dispositivi di controllo e 64 dispositivi di controllo, ma ciò non significa che si possono controllare solo 64 luci. In base alla natura dell’uscita del dispositivo di controllo, DALI può essere controllato. DALI Puoi controllare più di 64 luci. Nel sistema di più combinazioni bus DALI, il numero di dispositivi di indirizzamento bus è multiplo del numero di combinazioni. Il cablaggio del sistema DALI è semplice, indipendentemente dagli elettrodi positivi e negativi, il bus DALI è un normale cavo. Considerando che l’accordo richiede la massima caduta di tensione tra i due dispositivi sul bus del bus a 2V, la corrente massima sul bus non supera i 250mA e le due unità di comunicazione sono tra La distanza più lunga non supera i 300m. La tabella sottostante mostra la massima distanza di comunicazione consentita da diverse sezioni e diversi cavi a 25°C.

Cavo
Materiale
Diametro del cavo
(mm2)
Massimo
Distanza (m)
Cavo
Materiale
Diametro del cavo
(mm2)
Massimo
Distanza (m)
Rame0.1431Alluminio0.1419
Rame0.5112Alluminio0.568
Rame0.75168Alluminio0.75102
Rame1224Alluminio1136
Rame1.5300Alluminio1.5205
Rame2300Alluminio2273
Rame2.5300Alluminio2.5300

2.7 Parametri tecnici

ElementoParametroDescrizione
Numero massimo di indirizzi brevi64dispositivi di controllo indirizzabili su bus e dispositivi di controllo
Numero massimo di gruppi16Il numero massimo di raggruppamento di dispositivi di controllo e dispositivi di controllo
Numero massimo di scene16i sistemi impostano automaticamente il numero massimo di scene
Tensione bus12-20,5 V CCvalore tipico 16 VDC (ma non SELV perché non c’è isolamento elettrico)
Corrente di alimentazione8 mA-250 mA8 mA-250 mA considera la resistenza di linea.
La corrente massima durante la progettazione è generalmente calcolata a 200 mA
Caduta di tensione massima consentita2 V CCBus DC Tra due nodi qualsiasi dei due nodi drop
Velocità di trasmissione dei dati1200 bpsLa velocità di 1200 BPS è un’abilità anti-interferenza più lenta ma più forte
Lunghezza del cavo≤300 mtLa distanza tra i due nodi sui due nodi più estesi sul bus nel bus

2.8 Sistema DALI cinque vantaggi

DALI è attualmente ampiamente utilizzato in scenari di illuminazione su larga scala, come centri commerciali, hotel, aeroporti, stazioni della metropolitana, ville, strade, ecc. Nelle reali applicazioni ingegneristiche, rispetto ad altri protocolli di illuminazione, il sistema DALI presenta i seguenti vantaggi:

immagine 50

2.8.1 Facile da cablare

DALI adotta qualsiasi struttura topologica tranne il tipo di loop, l’alimentazione e il segnale di controllo sono trasportati dallo stesso cavo e la linea del segnale non è polarizzata, rendendola meno cablata, semplice e conveniente. Il cavo utilizza un cavo ordinario a 2 conduttori da 1,0 mm² ~ 1,5 mm² e l’isolamento dell’interfaccia, indipendentemente dal positivo e dal negativo. Può essere cablato con 220 V e i requisiti di cablaggio sono bassi.

2.8.2 Controllo flessibile

Il sistema DALI può ottenere il controllo di singole luci, marshal e broadcast controllando i comandi di controllo. Un circuito per auto è di 300 metri e 64 dispositivi di controllo (sensori, interruttori, ecc.) Di 64 dispositivi di controllo in un circuito supportano il controllo della scena, il controllo del colore, il controllo dell’illuminazione, il controllo dell’illuminazione, il controllo dell’illuminazione e il controllo dell’illuminazione, il controllo dell’illuminazione, l’illuminazione controllo e controllo dell’illuminazione e controllo dell’illuminazione, controllo dell’illuminazione e controllo dell’illuminazione. L’apparecchiatura di controllo della transizione del gradiente può essere utilizzata dal bus DALI e può leggere lo stato e le informazioni del dispositivo.

2.8.3. Forte compatibilità

Le apparecchiature certificate ufficiali fornite da diversi produttori possono ottenere una buona compatibilità e interoperabilità.

2.8.4. Facile da aggiornare

Non è necessario ricablare. Il sistema di illuminazione può essere configurato tramite il software per aggiungere operazioni, istruzioni di modifica e funzioni di miglioramento.

2.8.5. Integra il sistema DALI con il sistema BMS

Può funzionare come sistema indipendente o essere integrato nel sistema di gestione della costruzione (BMS) o nel sistema di casa intelligente come sottosistema di illuminazione.

3 DALI-2

3.1 Storia DALI-2

Il protocollo DALI si è sviluppato a partire dagli anni ’90. Inizialmente, è stato utilizzato come alternativa al controllo della simulazione. Dal suo lancio, è stato ampiamente utilizzato nel mercato. Con lo sviluppo delle applicazioni di mercato, gli standard originali non sono stati in grado di coprire tutte le esigenze applicative e i tipi di prodotto. Allo stesso tempo, poiché lo standard DALI è conforme, ha causato molti problemi di compatibilità. Per risolvere questi problemi è nato DALI-2. DALI-2 è la seconda versione dello standard del protocollo DALI IEC 62386-DALI 2, denominato DALI-2, e utilizza un marchio di fabbrica separato.

3.2 L’aggiornamento e la nuova funzionalità di DALI-2 da DALI-1

Solo DALI definisce l’interfaccia funzionale del dispositivo di controllo (alimentatore, si riferisce alla potenza di azionamento DALI, reattore, ecc.) e l’implementazione del dispositivo di controllo (controllore, host di controllo, interruttore, sensore, ecc.) è generalmente dai produttori. Secondo la definizione dell’interfaccia del dispositivo di controllo, si verificherà presto un problema di compatibilità, ad esempio i master di controllo di produttori diversi non possono corrispondere allo stesso alimentatore di controllo. Per le strutture di ingegneria, è spesso strettamente bloccato in host e apparecchiature di alimentazione specifici, aggiungendo molti rischi incerti. Per risolvere questi problemi è nato DALI-2. DALI-2 migliora le carenze del DALI-1 e si concentra sull’interfaccia funzionale del dispositivo di controllo. Allo stesso tempo, DALI-2 richiede che i prodotti che soddisfano gli standard debbano essere certificati obbligatoriamente, il che migliorerà notevolmente i vari problemi insoddisfacenti lasciati dalla storia, che è una forte garanzia per l’intera ecologia DALI.

immagine 48

In dettaglio, DALI-2 ha realizzato i prossimi quattro aspetti basati su DALI-1:

  • Correggi gli errori e le carenze in DALI-1, come requisiti più dettagliati e rigorosi per i tempi di trasmissione, e rimuovi anche alcune funzionalità inutilizzate.
  • Aggiunti alcuni nuovi dispositivi di controllo e funzionalità per completare i tipi e le caratteristiche del nuovo dispositivo di controllo, che si ottengono attraverso alcune nuove interfacce di comando e frame di messaggi trasmessi. In particolare include riferimento del carico, protezione termica, riferimento del carico, protezione termica dell’ingranaggio, selezione della curva di regolazione, risposta alla domanda, protezione termica della lampada, sorgente luminosa integrata, misurazione della potenza, alimentazione bus e alimentazione AUX, asset e diagnostica, alimentazione centralizzata, funzionamento di emergenza CC , compensazione dell’emissione luminosa nel tempo, colore Tc e colore xy.

3.3 Certificazione obbligatoria

Mettere requisiti di certificazione obbligatori per i prodotti che soddisfano l’ultimo standard DALI-2 e formulare un processo di metodo specifico da parte della DALI Alliance è fondamentale per lo sviluppo degli standard.

3.4 Standard e apparecchiature DALI-2

3.4.1 Standard di base DALI-2

Gli standard di domanda comuni per il DALI-2 Standard IEC 62386 Agreement Club sono i seguenti:

  • IEC 62386-101 (parte 101): Requisiti generali-Componenti del sistema
  • IEC 62386-102 (parte 102): Requisiti generali-Dispositivo di controllo
  • IEC 62386-103 (parte 103): Requisiti generali-Dispositivi di controllo

La PART 101 è la base dell’intero protocollo DALI, che è standardizzato dal punto di vista del sistema DALI. La parte 102 conduce le specifiche generali per l’alimentatore nel sistema DALI e pubblica i file standard della serie PART 2xx per diversi tipi di prodotto da standardizzare in modo specifico. Non esiste una chiara definizione di dispositivo di controllo in DALI-1. DALI-2 formula gli standard delle serie PART 103 e Part 3xx per dispositivi generali e speciali esigenze di espansione.

3.4.2 Dispositivi di controllo

Lo standard PART 102 stabilisce regolamenti dettagliati su specifiche elettriche, protocolli di trasmissione, metodi operativi, significato delle variabili, definizione dei comandi e processi di test che tutti gli alimentatori devono soddisfare e specifica l’alimentatore. Le specifiche sono specificate separatamente. Nell’uso reale, come può l’host nel sistema sapere quale tipo di alimentatore sul bus? In questo momento, viene utilizzato un tipo di dispositivo per l’identificazione. Diversi tipi di dispositivi rappresentano diversi tipi di alimentatore e le caratteristiche di espansione di questo alimentatore. Diversi standard parte 2xx descrivono le esigenze speciali di ogni diverso tipo di dispositivo, quindi viene generata una tabella di controllo, vale a dire il numero del tipo di dispositivo parte 2xx.

La parte 2xx standard e il numero del tipo di dispositivo dell’alimentatore sono mostrati nella tabella seguente. Quando viene sviluppato l’elenco dei tipi di dispositivo DALI (DT), il tipo di dispositivo non identifica più il tipo di dispositivo di controllo specifico in base al segno letterale, ma è più simile a un set di funzionalità. Perché anche se la parte 102 estrae le esigenze comuni di tutti i tipi di alimentatori, nella pratica ci saranno alcuni diversi tipi di alimentatori. Lo standard DALI-2 classifica le caratteristiche dell’alimentatore originale DT0 ~ DT9. Il nuovo tipo di dispositivo è mostrato di seguito nella PARTE 216 e negli standard successivi.

ParteNumero del tipo di dispositivoTipo di alimentatore
201Alimentatore per lampade fluorescentiTipo di dispositivo 0 (DTO)
202Alimentatore di emergenza autonomoTipo di dispositivo 1 (DT1)
203Apparecchiatura di controllo della lampada a scarica (HID).Tipo di dispositivo 2 (DT2)
204Gruppo di alimentazione per lampade alogene a bassa tensioneTipo di dispositivo 3 (DT3)
205Dimmer per lampade ad incandescenzaTipo di dispositivo 4 (DT4)
206Conversione in tensione CC (convertitore 1-10 V, 0-10 V) 1-10 V/0-10 VTipo di dispositivo 5 (DT5)
207Alimentatore LED per lampade a LEDTipo di dispositivo 6 (DT6)
208Alimentatore di commutazione (relè).Tipo di dispositivo 7 (DT7)
209Attrezzatura per il controllo del coloreTipo di dispositivo 8 (DT8)
221Risposta alla domandaTipo di dispositivo 20 (DT20)
222Protezione termica della lampadaTipo di dispositivo 21 (DT21)
223Compensazione dell’emissione luminosa per tutta la durataTipo di dispositivo 22 (DT22)
224Sorgente luminosa integrataTipo di dispositivo 23 (DT23)
225Colore TcTipo di dispositivo 24 (DT24)
226Colore x Tipo di dispositivo 25 (DT25)

3.5 Dispositivo comune tipo DT (DT1, DT5, DT6, DT8)

3.5.1 DT1 Dispositivo autonomo di controllo dell’illuminazione di emergenza

Il tipo di dispositivo di controllo è principalmente suddiviso in base al tipo di sorgente luminosa e allo scopo del dispositivo. Si può vedere dal numero della parte 2xx-Tipo di dispositivo che la parte 202 descrive il controllo autonomo dell’illuminazione di emergenza. Il sistema di illuminazione di emergenza DALI mira a soddisfare i requisiti dei principali standard di illuminazione di emergenza, come IEC 62034: 2012 “Sistema di test automatico per l’illuminazione di emergenza dell’alimentazione a batteria”. Una caratteristica fondamentale è la capacità di eseguire test funzionali, ovvero un test settimanale o mensile per garantire che le lampade di emergenza esistano ancora e funzionino normalmente. Include anche test di durata per confermare che la luce di emergenza può utilizzare l’alimentazione a batteria entro il tempo richiesto (di solito tre ore).

Il sistema DALI per controllare i vantaggi dell’illuminazione di emergenza è iniziato dall’inizio dell’installazione. L’utilizzo del sistema di emergenza DALI con il sistema di controllo DALI per l’illuminazione generale può ridurre il volume di cablaggio richiesto e il costo della fase iniziale. A lungo termine, questo rende anche il sistema più facile da utilizzare e mantenere, più conveniente. L’illuminazione convenzionale e l’illuminazione di emergenza possono essere gestite e monitorate insieme e qualsiasi modifica al sistema in futuro sarà la più semplice possibile.

immagine 39

L’infrastruttura cablata di base DALI offre soluzioni solide e i sistemi di emergenza DALI possono anche essere combinati con sistemi di controllo wireless o basati su cloud. I membri della DALI League (DIIA) consentono inoltre agli utenti di eseguire il debug remoto e gestire i sistemi di illuminazione di emergenza attraverso interfacce intuitive. Ad esempio, i clienti possono controllare da remoto le prestazioni di un singolo accessorio, analizzare i dati per ottimizzare la durata della batteria e ridurre i tempi di fermo analizzando l’analisi. Molte tragedie in realtà ci ricordano perché l’illuminazione di emergenza è così importante. Anche se nessuno è ferito, gli edifici senza illuminazione di emergenza conforme possono essere chiusi e il responsabile può essere perseguito. Le persone sono più preoccupate per gli elevati standard fissati dal sistema di illuminazione di emergenza in qualsiasi momento per garantire che si sia accontentato, motivo per cui il sistema di illuminazione di emergenza DALI è in costante sviluppo. In ultima analisi, l’illuminazione di emergenza serve a salvare la vita, quindi la sua affidabilità è fondamentale.

DALI definisce quattro tipi di autocontenuto: A, B, C o D, e il dispositivo di controllo può essere solo uno di questi tipi.

  • Tipo A: quando l’alimentazione CA è presente, la luce può essere attenuata o spenta, ma quando l’alimentazione CA non esiste, la luce è accesa
  • Tipo B: quando esiste l’alimentazione CA, la luce può essere accesa o spenta, non dimmerabile, ma quando l’alimentazione CA non esiste, la luce è accesa
  • Tipo C: indipendentemente dal fatto che esista l’alimentazione CA, le luci sono sempre presenti
  • Tipo D: solo quando l’alimentazione CA non esiste (o in modalità test, la luce si accende

3.5.2 Convertitore di tensione DT5-DC (0/1-10V).

Il dispositivo di controllo DT5 è specificato nella parte 206. Il DT5 supporta il dispositivo di controllo dell’interfaccia di illuminazione di simulazione tradizionale (0/1-10 V) nel sistema DALI. Nell’applicazione del progetto DALI, a volte è impossibile selezionare il dispositivo di controllo che supporta direttamente l’interfaccia di controllo DALI, o deve essere integrato con una parte del sistema di illuminazione di simulazione esistente, o per ridurre le esigenze dell’applicazione e i costi di costruzione, richiede dispositivi intermedi per ottenere la conversione e l’aggancio del bus DALI. Il DT5 nasce per questo. Dopo aver ricevuto il dispositivo di controllo DALI che supporta DT5, il livello di illuminamento dell’illuminazione viene convertito in una serie di segnali di uscita dell’illuminazione di simulazione per l’accesso all’uscita analogica del driver LED.

3.5.3 DT6-LED Alimentatore o alimentatore

La parte 207 descrive i requisiti caratteristici dell’alimentatore, un dispositivo di tipo 6. Per comodità del nome, il Device Type 6 è abbreviato in DT6, quindi il DT6 è DALI Dimmable LED DRIVER. Dalla struttura organizzativa standard DALI, è facile vedere che i dispositivi di controllo di DT6 devono soddisfare le tre specifiche standard della Parte 101, Parte 102 e Parte 207. Il DT6 è attualmente il più grande tipo di prodotto DALI sul mercato. Le principali forme di prodotto sono i driver LED con corrente costante e tensione costante, ampiamente utilizzati nei sistemi di controllo dell’illuminazione per esterni e interni.

immagine 49

3.5.4 Dispositivo di controllo del colore DT8

DT8 è l’abbreviazione di Device Type 8 (dispositivo di controllo del colore). Tuttavia, a differenza del DT6, il nome del tipo del DT8 non sembra uno specifico dispositivo di controllo della lampada, né il tipo di dispositivo 7 (dispositivo di controllo dell’interruttore) corrisponde a un prodotto specifico. Nella parte 209, ha solo menzionato che il suo oggetto di definizione è un dispositivo di controllo che può cambiare il colore di output. Può essere il dispositivo di controllo della lampada a LED o può essere il dispositivo di controllo di altri tipi di lampade a sorgente luminosa. Solo lo sviluppo della tecnologia di illuminazione fino ad oggi, nella maggior parte dei casi, il dispositivo di controllo che supporta DT8 è in realtà il dispositivo di controllo delle lampade a LED che supporta il colore dell’emissione luminosa. Inoltre, DT8 si riferisce al driver LED bianco regolabile DALI o al driver LED a più uscite. Dal punto di vista dei requisiti effettivi dell’applicazione, gli alimentatori DT8 devono soddisfare le tre specifiche standard: Parte 101, Parte 102 e Parte 209.

Prima della formulazione standard del DT8, se il colore della luce deve essere regolato nell’applicazione, l’approccio generale consiste nell’utilizzare i due dispositivi DT6 per collegare CW (bianco freddo) e WW (bianco caldo) due diverse sorgenti di temperatura di colore di diversa temperature del colore, quindi regolare il livello di uscita del dispositivo di controllo a due vie attraverso il master, in modo da poter modificare la temperatura del colore e la luminosità.

Se si desidera regolare la temperatura del colore RGB, sono necessari più dispositivi DT6 per collegare diversi colori di sorgenti luminose di diversi colori. Dai risultati della regolazione, solo DT6 può anche raggiungere lo scopo di regolare la temperatura del colore o il colore RGB della lampada. Tuttavia, anche lo svantaggio di questo metodo è evidente:

  • È necessario disporre di due o più dispositivi/indirizzi di controllo sul bus
  • Le caratteristiche di regolazione della temperatura del colore o del colore RGB sono tutte completate sul lato dei controller master ed è difficile garantire coerenza e compatibilità
  • Utilizzo di più dispositivi di controllo indipendenti per aumentare il costo e la complessità del sistema. Richiede anche più spazio di installazione. Per conformarsi al dispositivo di controllo standard DT8 e solo un indirizzo è occupato, le caratteristiche della regolazione del colore sono integrate all’interno, quindi può risolvere bene i problemi di cui sopra ed è più facile da usare.

Il contenuto delle specifiche DT6 e DT8 sarà notevolmente ridotto fino a quando la versione del protocollo non verrà aggiornata fino alla graduale abolizione, poiché il nuovo tipo di dispositivo DT24 (Tc) e DT25 (xy) può essere combinato per sostituirlo.

3.6 Dispositivo di input

Poiché tutte le specifiche del dispositivo di controllo (incluse la parte 103 e la parte 3xx) sono proposte da DALI-2, usano anche la stessa idea di alimentatore, solo per distinguere nomi diversi. l’ingranaggio di controllo utilizza un solo tipo di dispositivo, il che è facile da creare confusione. Il dispositivo di controllo utilizza il tipo di istanza e il tipo di caratteristica per rappresentare tipi specifici e tipi di caratteristiche astratte.

  • Tipo di istanza, che indica il tipo di dispositivo di input, l’intervallo del valore è 0 ~ 31, il tipo di istanza 0 è specificato nella parte 103, il tipo di istanza 1 ~ 31 è specificato nelle specifiche della parte 301 ~ 331
  • Feature Type rappresenta il tipo caratteristico di estensione, con un intervallo di valori di 32 ~ 96, e regola nello standard PART 332 ~ 396

3.7 Aggiornamento firmware dispositivo DALI-2

Una delle principali caratteristiche dell’era dell’Internet of Things è il cambiamento. Con il miglioramento degli scenari di utilizzo e delle esigenze degli utenti, se il prodotto può essere aggiornato alla funzione dopo che la fabbrica è stata installata e distribuita, sarà un interessante punto di valore aggiunto. Nei prodotti hardware intelligenti di consumo come gli smartphone, questo è solitamente chiamato aggiornamento OTA (on-the-air) perché generalmente viene ricevuto tramite comunicazioni wireless e aggiornamenti. Oltre alle apparecchiature con funzionalità di aggiornamento del firmware che mostrano i prodotti agli utenti, possono ancora aggiungere nuove funzioni e riparare le vulnerabilità degli errori noti dopo l’installazione. Per i produttori, possono anche ottenere una rapida iterazione del prodotto. In altre parole, i produttori non devono seguire i lunghi processi di sviluppo e produzione dei prodotti hardware tradizionali. Invece, possono imparare dall’industria del software. Dopo aver definito le esigenze principali e completato le funzioni principali, possono spingere il prodotto sul mercato.

immagine 51

La parte 105 nello standard DALI definisce il meccanismo di trasmissione dell’aggiornamento del firmware standard per il dispositivo di controllo e utilizza un frame forward a 32 bit per trasmettere l’immagine del firmware aggiornata. C’è ancora la possibilità di ottenere l’aggiornamento del firmware tramite il bus DALI stesso senza rimuoverlo. Tuttavia, va notato che gli aggiornamenti del firmware devono essere supportati contemporaneamente dal dispositivo aggiornato e dal controller principale. Naturalmente, a causa della bassa velocità di trasmissione del bus DALI, un tipico aggiornamento del firmware del dispositivo DALI richiede circa 20 minuti. Pertanto, in generale, gli aggiornamenti del firmware non dovrebbero essere eseguiti frequentemente come le applicazioni software basate su Internet.

Per i produttori, il supporto degli aggiornamenti del firmware può aumentare alcuni costi hardware e non è necessario supportare i prodotti esistenti delle applicazioni mature. I prodotti che richiedono questa funzione hanno generalmente un lungo ciclo di vita ed è prevedibile che in futuro debba essere eseguita un’espansione funzionale.

3.8 DALI-Uso misto di dispositivi DALI-2

Poiché il protocollo DALI-2 è retrocompatibile, nella maggior parte dei casi il dispositivo DALI-1 e il dispositivo DALI-2 che sono stati ampiamente testati e certificati possono essere mischiati, il che non influisce sulle prestazioni del sistema.

NumeroSituazioneRisultato
1Alimentatori DALI-1 nel sistema DALI-2OK ma mancano le nuove funzionalità DALI-2
2Alimentatori DALI-2 nel sistema DALI-1OK
3Alimentazione bus DALI-1 nel sistema DALI-2Per un singolo sistema di controllo principale, è fattibile,
e il sistema multicontrollo non può essere confermato
4L’alimentatore bus DALI-2 viene utilizzato nel sistema DALI-1OK

4.D4i

4.1 Panoramica D4i

D4i è lo standard DALI per supportare l’Internet of Things (IoT).

L’intelligente dispositivo di controllo LED D4i (alimentazione del driver LED) nelle lampade D4i può essere fissato in formati standard, segnalare dati sugli asset della lampada, dati sull’energia e dati diagnostici basati sulla funzione DALI-2. I requisiti dell’interfaccia di installazione del controller sulle lampade facilitano l’installazione del sensore e dell’apparecchiatura di comunicazione sulle lampade.

dali 2 d4i una breve storia e introduzione 1

Le lampade intelligenti D4i sono nodi ideali dell’Internet of Things. I sensori D4i e gli alimentatori D4i possono raccogliere varie informazioni per fornire dati per il monitoraggio delle prestazioni, la gestione delle risorse, la manutenzione predittiva e varie attività. Questi dati possono comunicare e scambiare con la rete esterna tramite il controller D4i con funzioni di comunicazione wireless.

D4i è un’estensione del piano di certificazione DALI-2 e la certificazione include due tipi di dispositivi: alimentatori/driver LED e dispositivi di controllo.

Al fine di supportare il supporto dati dell’illuminazione intelligente nell’era dell’Internet of Things, la funzione di espansione contenuta in D4i è principalmente la seguente:

  • Monitor con interesse per le telecomunicazioni sulle lampade
  • Monitoraggio delle risorse di illuminazione
  • Interazione dei dati di debugging dell’illuminazione
  • Alimentazione ausiliaria CC
  • Alimentazione del bus
immagine 25

A partire da ottobre 2019, ANSI ha formulato ANSI C137.4 sullo standard D4i (American National Standard for Lighting Systems-Digital Interface with Auxiliary Power), incluso lo standard D4i su DALI.

Recentemente sono state aggiunte anche l’alimentazione bus (DALI parte 250), l’alimentazione ausiliaria (DALI parte 150) e le informazioni sull’illuminazione (DALI parte 251) e gli standard pertinenti di altri D4i. Ciò significa che oltre a diventare lo standard mainstream in Europa, D4i diventa anche lo standard mainstream per l’illuminazione intelligente in Nord America. D4i può anche essere combinato con connettori di tipo socket che forniscono hot swap e illuminazione intelligente, come la definizione Nema/ANSI C136.41 e Zhaga Book18 e Book20.

4.2 Alimentatore LED D4i

L’alimentatore LED che soddisfa lo standard di certificazione D4i deve supportare le funzionalità di supporto dati DALI, incluse le parti 251, 252 e 253.

immagine 44

  • DALI Parte 251: Dati sugli apparecchi di illuminazione
  • DALI Parte 252: Dati energetici
  • DALI Parte 253: dati di debug per supportare l’alimentazione del bus supportando opzionalmente l’alimentazione CC ausiliaria di assistenza:
  • DALI-250: Alimentatore bus integrato DALI (obbligatorio)
  • DALI-150: alimentatore ausiliario AUX (opzionale, driver LED per esterno o industriale ad alta potenza)

Il driver LED D4i ha un alimentatore bus DALI integrato, che può alimentare il dispositivo di controllo DALI collegato al bus. Nell’applicazione di lampade intelligenti, la possibilità di integrare sensori DALI o altri dispositivi di controllo alimentati solo dal bus DALI. Per i dispositivi di controllo con requisiti di alimentazione elevati (come le apparecchiature di controllo della comunicazione wireless per l’illuminazione stradale), è richiesta anche l’alimentazione ausiliaria a 24 V. Può essere integrato nel dispositivo di controllo del LED o può essere fornito da un’apparecchiatura di alimentazione separata.

4.3 Dispositivo di comando D4i

DALI 351 è uno standard per il dispositivo di controllo D4i e l’apparecchiatura di controllo che può essere installata all’interno della lampada o collegata alla lampada. Il dispositivo D4i richiede bus DALI o alimentazione ausiliaria.

autobus d4i 2

DALI Part 351 definisce gli standard di quattro diversi tipi di dispositivi di controllo (AD) e stabilisce anche i requisiti specifici del consumo energetico del dispositivo. Definisce come determinare la priorità del dispositivo di controllo quando sono presenti più dispositivi di controllo. Il tipo AD include applicazioni per interni ed esterni, inclusi controller di illuminazione di rete wireless, sensori di luce, sensori di movimento e timer.

4.4 Dispositivo di controllo e lampade Zhaga D4i

Per l’interconnessione utilizzata per plug and play, la tecnologia D4i può essere utilizzata anche con vari connettori standard, come i connettori Nema/ANSI C136.41 e Zhaga Book 18 e Book 20. DALI Alliance e Zhaga collaborano strettamente per formulare un piano di certificazione Zhaga-D4i congiunto per l’utilizzo della presa Zhaga e dell’alimentatore a LED D4i e del controller che utilizza spine Zhaga e standard D4i. Le lampade Zhaga-D4i utilizzano l’alimentazione D4i e le lampade con prese Zhaga. I lampioni stradali utilizzano prese Zhaga Book18 e connettori per lampade da interni Zhaga Book 20.

immagine 42

Il prodotto Zhaga-D4i confermato può avere il doppio logo di Zhaga e D4i, a indicare che il sensore, il dispositivo di controllo e le lampade hanno l’interpretabilità di plug-in and play. L’ecosistema di illuminazione intelligente composto da prodotti di illuminazione Zhaga-D4i (lampade, dispositivi di controllo, dispositivi di controllo, sensori), che consente alle lampade a LED intelligenti di avere le future capacità di espansione della connessione Internet of Things, che migliora notevolmente la competitività delle lampade intelligenti e dispositivi di controllo.

5. Soluzione wireless DALI

Panoramica della soluzione wireless 5.1 DALI

In alcuni casi, il controllo dell’illuminazione wireless è considerato una soluzione ideale, soprattutto nei progetti modificati. Il vantaggio della connessione wireless è la flessibilità. Quando si aggiungono nuovi dispositivi alla rete di illuminazione esistente o si rinnova o si riadatta l’uso degli usi nell’edificio, non è necessario posare cavi di comunicazione a parete, soffitto o pavimento. Può essere in termini di tempo e spese. Questo ha un grande vantaggio in termini di tempo e spese.

Tuttavia, la rete wireless presenta anche problemi come la stabilità e la copertura della connessione di rete. Per applicazioni di illuminazione intelligente di edifici di grandi dimensioni, è più adatto utilizzare connessioni di rete via cavo. Il sistema di rete via cavo fornisce comportamenti di rete prevedibili ed evita potenziali problemi di connessione che possono verificarsi nell’ambiente dell’edificio. (Il cavo di comunicazione della rete via cavo DALI può essere installato con il cavo di alimentazione, che ha una buona praticità).

immagine 38

Per fornire connessioni wireless aggiuntive, DALI Alliance fornisce due soluzioni wireless.

Schema 1: Wireless al gateway DALI

Il gateway da wireless a DALI consente agli ecosistemi wireless non DALI di utilizzare i prodotti cablati DALI esistenti per fornire trasformazioni di protocolli wireless e protocolli DALI. Il lato wireless del gateway è un nodo wireless dell’ecosistema wireless. Il lato DALI del gateway può collegare una singola lampada D4i o DALI-2 o una rete cablata DALI-2 con più dispositivi. Il gateway è connesso a due sistemi (reti wireless e reti cablate DALI o lampade D4i) e converte tra i protocolli. Il gateway consente al sistema wireless di controllare i dispositivi DALI e supportare la richiesta di informazioni sui guasti della lampada.

Inoltre, il dispositivo di controllo DALI può anche segnalare al sistema wireless informazioni sulle risorse lampade, informazioni sull’energia e informazioni diagnostiche tramite il gateway.

Schema 2: Rete wireless DALI: DALI+

Questo metodo consiste nel comunicare con il comando DALI esistente con il dispositivo di controllo e trasmetterlo tramite la modalità wireless. Il dispositivo wireless DALI forma da solo una rete wireless senza dover cambiare protocollo. Wireless DALI può utilizzare la stessa funzione di controllo dell’illuminazione in DALI-2 e D4i.

La DALI Alliance ha scritto nuove specifiche standard per DALI+ wireless, che ha modificato e integrato la 104a parte dello standard IEC 62386 esistente. La parte 104 descrive come DALI viene trasmesso attraverso diversi vettori, tra cui la trasmissione bus DALI comunemente usata, la trasmissione wireless e i vettori di trasmissione basati su IP.

5.2 DALI+

immagine 26

“DALI+” è un nuovo marchio lanciato da DALI Alliance nel maggio 2021, che rappresenta istruzioni e dati DALI che possono essere trasmessi tramite reti wireless e basate su IP.

DALI+ è un nuovo standard basato sui due standard di controllo dell’illuminazione DALI maturi, che è un cavo DALI (DALI-2) e D4i. Può fornire più collegamenti di comunicazione e trasmissione per dispositivi di controllo, lampade e sensori. I dispositivi DALI+ utilizzano le istruzioni DALI esistenti per comunicare, ma queste istruzioni vengono trasmesse tramite reti wireless e/o reti basate su IP, piuttosto che tramite il bus DALI utilizzato per la trasmissione.

Sulla base di ciò, DALI Alliance ha rilasciato un nuovo standard DALI, “DALI Part 104 Changes & Additions-DALI”. Questo standard definisce come DALI+ può comunicare attraverso diversi mezzi di trasmissione di rete, introducendo allo stesso tempo l’autenticazione del dispositivo DALI+, realizzando così la scambiabilità e la compatibilità dei dispositivi DALI+. Il primo a introdurre la certificazione DALI+ è l’utilizzo di DALI+ basato su thread, che è un protocollo di comunicazione di rete wireless basato su IP a bassa potenza.

immagine 37

Il rilascio di DALI+ ha creato una nuova era dell’industria dell’illuminazione standardizzata. Grazie al supporto continuo di diversi media come reti cablate, wireless e IP, offre ai lighting designer e agli utenti maggiori scelte, flessibilità e libertà di creazione creativa.

  • DALI+ è il DALI sulla rete wireless e IP (Internet Protocol)
  • Il dispositivo DALI+ utilizza istruzioni DALI esistenti per comunicare, trasmesse tramite wireless e/o basate su reti IP, nessun bus DALI-2 e D4i
  • Compatibile con DALI-2, che può consentire ai dispositivi DALI-2 di accedere alla rete DALI+
  • Compatibile con D4i, compatibile con il dispositivo di controllo, l’acquisizione delle informazioni sulla lampada e sul sensore e la funzione di accesso (parte 251-253)

6 DALI Alliance e cooperazione con organizzazioni esterne

6.1 DALI Alliance e IEC

La Commissione elettrotecnica internazionale (IEC) ha pubblicato i documenti tecnici IEC 62386-International DALI. Allo stato attuale, la maggior parte degli ultimi standard DALI sono stati inclusi in questo standard internazionale e sono in corso anche altre parti che non sono ancora state completate.

6.2 Alleanza DALI e ANSI

L’American National Standards Institute (ANSI) ha rilasciato un nuovo standard ANSI C137.4-2019, intitolato “Lighting Systems-Digital Interface with Auxiliary Power”. DALI Alliance è un rappresentante dell’ANSI Acknowledge Standard Committee (ASC) Lighting System C137, che formula questo standard. ANSI C137.4 si basa sullo standard DALI IEC 62386, che ha le caratteristiche aggiuntive coerenti con la serie D4i.

6.3 Alleanza DALI e Alleanza Zhaga

Zhaga è un’organizzazione globale del settore dell’illuminazione che mira a standardizzare le interfacce dei componenti degli apparecchi di illuminazione a LED, inclusi motori di illuminazione a LED, moduli LED, array di LED, supporti, alimentatori elettronici (driver LED), connettori e moduli di rilevamento/comunicazione. La parola Zhaga non è un acronimo, quindi non significa nulla. Zhaga è il nome di una cascata nella provincia cinese del Sichuan. Il Consorzio Zhaga è stato fondato nel 2010. Da allora, centinaia di aziende hanno aderito a questa community. Zhaga sta pubblicando una serie di libri.

  • Zhaga utilizza il termine “motore di luci a LED” per descrivere la combinazione di moduli LED e dispositivi di controllo elettronici associati.
  • Finché il fornitore utilizza un’interfaccia compatibile, può fornire un motore di illuminazione a LED unico.

Il 14 marzo 2018, Zhaga Alliance e DALI Alliance hanno raggiunto un rapporto di cooperazione sulla soluzione IoT nel campo dell’illuminazione.

Zhaga ha rilasciato un libro 18 per l’illuminazione a LED per esterni per aumentare le caratteristiche dell’Internet of Things. Il protocollo di interfaccia basato su DALI viene selezionato come standard di interfaccia per lampade di illuminazione a LED per esterni a sensori esterni (o dispositivi di controllo dell’illuminazione).

Inoltre, Zhaga Alliance e DALI Alliance hanno anche lanciato una certificazione congiunta di Zhaga-D4i. D4i è il marchio di DALI Alliance. Se il prodotto soddisfa i requisiti di Zhaga Book 18 (o Book 20), il prodotto può anche inserire il marchio Zhaga.

7 domande frequenti

Abbiamo riassunto tutte le FAQ in una pagina, clicca per vedere come può aiutarti.

Post correlati

Sommario

dali ultimate guide 1

Per aiutarti a comprendere meglio la tecnologia di regolazione DALI, abbiamo creato un libro PDF di 30 pagine. Puoi ottenerlo gratuitamente oggi semplicemente inserendo la tua e-mail qui.

Scroll to Top