Domande frequenti

Sommario

DALI

DALI Alliance è un’organizzazione internazionale aperta a tutti i membri dell’industria globale dell’illuminazione. L’agenzia di gestione del DALI-ISTO si trova negli Stati Uniti e ha membri in tutto il mondo.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.La DALI Alliance tiene regolarmente le chiamate a diversi comitati e gruppi di lavoro, vale a dire il consiglio di amministrazione, i gruppi di lavoro sulla tecnologia e la certificazione (T & C WG) e il gruppo di lavoro pubblico (PWG). Il gruppo di lavoro T&C ospita incontri faccia a faccia e attività “Plugfest”. Solo l’intera autorità può partecipare al gruppo di lavoro. Tutti i rappresentanti e i membri ordinari possono partecipare alla DALI Alliance Conference.

Sì, tutti i membri della DALI Alliance devono pagare la quota di certificazione per ogni prodotto certificato. Paga in anticipo acquistando punti di credito per la certificazione. Questo è separato da eventuali costi di test che le aziende associate devono pagare in modo indipendente. La quota di certificazione aiuta a promuovere e sviluppare il lavoro relativo a DALI, tra cui: supporto tecnico per la certificazione; test e miglioramento di software per sequenze di test; verifica dei risultati dei test; mantenere i sistemi di invio online e i database dei prodotti e creare nuove funzioni; e attraverso la supervisione del mercato per proteggere il valore della DALI Alliance e del marchio DALI.

Il processo di certificazione DALI-2 si basa sull’ultima versione del protocollo DALI, che prevede la verifica dei risultati dei test della DALI Alliance. Al contrario, il test di conformità DALI-1 si basa sull’autodichiarazione e non richiede risultati di verifica. Oltre a coprire molti tipi di prodotti diversi, inclusi dispositivi di controllo come dispositivi di input e controller di applicazioni, la certificazione DALI-2 promette anche di migliorare l’interoperabilità di prodotti di diversi produttori.

No, la quota di certificazione è una tantum per ogni prodotto. Una volta che il prodotto è certificato, fintanto che l’azienda è ancora membro della DALI Alliance, è ancora certificato.

DALI Alliance non rilascia rapporti di prova o documenti di certificazione del prodotto. Invece, ogni prodotto certificato DALI-2 è elencato nella pagina di ricerca pubblica: (www.dali2.org/products). Questa pagina può essere utilizzata per verificare lo stato della certificazione DALI-2: i prodotti che non sono visualizzati nell’elenco non hanno superato la certificazione DALI-2. Ciò vale anche per la registrazione DALI-1.

Il costo dipende dalla situazione. La certificazione DALI-2 è applicabile solo all’autorità a pieno titolo o al membro ordinario della DALI Alliance e la quota annuale per i membri a pieno titolo o ordinari è rispettivamente di 15.000 euro o 5.000 euro. Ogni prodotto di autenticazione deve acquistare punti di certificazione in anticipo. Il prezzo è mostrato nella tabella come mostrato di seguito e il processo di certificazione è completato attraverso i punti di certificazione. Le aziende associate possono acquistare l’hardware Probitlab2 e altri dispositivi per i test oppure, quando richiedono la certificazione sul sito web di DALI Alliance, un istituto di terze parti può essere testato e allegare un rapporto di prova.

Costo acquisto punti di credito certificati:

1500 euro

52000 euro

20 5000 euro

100 15000 euro

Sì, non è più possibile registrare il dispositivo di controllo DALI-1 sul sito web di DALI Alliance. Vedere www.dali-alliance.org/testing/dali-version-html

Sì, tutti i prodotti DALI-1 saranno visibili nel database dei prodotti (www.dali-alliance.org/products). Inoltre, secondo i documenti “Trademark Guide” di DALI Alliance, tutti i prodotti registrati possono ancora utilizzare i marchi DALI.

La prima edizione degli standard non DALI non include i dispositivi di controllo (inclusi i dispositivi di input, come i sensori di occupazione, i pulsanti, ecc. e i controller delle applicazioni). Pertanto, il logo DALI-1 non può essere utilizzato per questi prodotti. La certificazione DALI-2 del dispositivo di input è stata ora lanciata.

Il sito Web DALI può essere elencato sul dispositivo di controllo DALI-1 che non è stato riconosciuto da DALI-2: https://www.dali-rliance.org/product-info/Control-devices.html

DALI-2 è l’ultima versione di DALI Lighting Control Agreement. DALI-2 include molti nuovi comandi e funzioni, concentrandosi sull’interoperabilità di prodotti multi-fornitore. Inoltre, DALI-2 include per la prima volta dispositivi di controllo (inclusi dispositivi di input come controller di applicazioni e sensori) che non fanno parte di DALI-1.

Il logo DALI-2 può essere utilizzato solo dai membri della DALI Alliance (un rappresentante completo o un membro ordinario) sui prodotti che hanno completato con successo il processo di certificazione DALI-2. Tutti i prodotti certificati DALI-2 sono elencati nel database dei prodotti sul sito web di DALI Alliance. Inoltre, secondo la guida sui marchi DALI Alliance, i membri della comunicazione di DALI Alliance hanno il diritto di utilizzare il logo DALI-2 sulle lampade inclusi i dispositivi certificati DALI-2.

Sì, ma solo quando richiedi una qualifica di membro della comunicazione, utilizza i dispositivi di controllo DALI-2 certificati e i dispositivi di controllo nella lampada e le lampade sono registrate sul sito Web DALI. Licenza. I produttori di lanterne sono membri della comunicazione che non hanno quote registrate, quote annuali e spese elencate sul sito Web del prodotto. 

Per l’unità di controllo DALI (o il driver LED o l’alimentatore) e il dispositivo di controllo, D4i è un’estensione della certificazione DALI-2. I prodotti D4i sono prodotti DALI-2, con una serie di funzioni di supporto dati specifiche. Tutti i dispositivi di controllo con certificazione D4i (potenza motrice) e i dispositivi di controllo sono certificati anche da DALI-2. Questi prodotti possono essere selezionati utilizzando tag D4i, tag DALI-2 o entrambi.

I dati relativi alla gestione delle risorse, all’utilizzo dell’energia, alla diagnosi e alla manutenzione possono essere archiviati nella libreria di memoria dei dispositivi di controllo e questi dati possono essere letti. Per maggiori dettagli, vedere la specifica del consorzio DALI parte 251-253.

I controlli LED devono supportare i componenti 207 e i componenti 250-253. La funzione di alimentazione ausiliaria-150 parte è opzionale. Inoltre, lo stato predefinito dell’alimentazione del bus integrato deve essere attivo. Il prodotto deve inoltre soddisfare i requisiti elencati in “Certificazione D4i e utilizzo del marchio” (download) https://www.dali-rliance.org/specifications/download.html

Sì, la nuova specifica D4i DALI parte 351 definisce i requisiti di D4i per sensori e altri dispositivi di controllo.

Utilizzare più lampade D4i nello stesso sistema DALI, assicurarsi che la corrente di alimentazione del bus non superi l’intervallo massimo consentito dal bus fino a 250 mA. Ad esempio, la corrente di alimentazione massima del bus con una lampada D4i con un dispositivo di controllo può essere di 60 mA e le quattro di queste lampade possono essere collegate insieme su un singolo bus DALI (l’alimentazione di corrente totale massima è di 240 mA). Tuttavia, se sono collegate più di quattro lampade, è necessario disabilitare uno o più alimentatori del bus configurando gli strumenti di debug. Per la configurazione dell’unità di controllo D4i, è possibile utilizzare lo strumento di debug della configurazione prima di collegare il bus DALI della lampada a una decorazione di sistema più grande.

Zhaga-D4i è un progetto di certificazione congiunto tra Zhaga e DALI (DIIA). Testato e certificato da DALI Alliance D4i e superato il prodotto di certificazione Zhaga Book18 o Book20 (lampada o controller dell’applicazione) di Zhaga Alliance.

La certificazione D4i è applicabile solo ai membri della DALI Alliance (un rappresentante completo o un membro ordinario). Ciò significa che i membri Zhaga devono anche aderire alla DALI Alliance per ottenere la certificazione D4i, che è un primo passo importante verso la certificazione del controller Zhaga-D4i.

I membri Zhaga possono ottenere la certificazione Zhaga-D4i delle lampade che non necessitano di aderire alla DALI Alliance (sebbene i membri DALI Alliance Communication siano gratuiti). I produttori di lanterne devono essere in grado di dimostrare che le loro lampade utilizzano prodotti D4i certificati, come l’alimentatore D4i, il controller D4i, ecc. La certificazione Zhaga-D4i controllerà Zhaga durante il processo di autenticazione.

La parte Zhaga certificata Zhaga è adatta solo ai membri Zhaga (membri formali o ordinari). DALI Alliance non conduce ispezioni di compatibilità meccanica. Ciò significa che se i membri della DALI Alliance con dispositivi di controllo con certificazione D4i desiderano ottenere la certificazione Zhaga-D4i, devono anche diventare membri di Zhaga (membri a pieno titolo o ordinari).

DALI Alliance fornisce la certificazione del protocollo D4i per tutti i dispositivi di controllo per tutte le specifiche DALI (“Lighting Control Control Equipment”). Il connettore può utilizzare il connettore Zhaga Book18, NEMA/ANSI e altri connettori, nonché nessun connettore (solo cavi forniti).

DALI Over Wireless (noto anche come DALI wireless) per implementare applicazioni di controllo dell’illuminazione DALI sulla rete wireless sottostante. Il dispositivo DALI sulla rete mesh wireless è un dispositivo basato su DALI con funzione di comunicazione wireless. Bridge tra gateway wireless e DALI Bridge che collega reti wireless DALI e reti o lampade DALI cablate. Il gateway da wireless a DALI consente di integrare i prodotti di illuminazione DALI negli ecosistemi wireless esistenti. Il gateway è altamente trasformato tra DALI e protocolli wireless.

Combinando il controllo dell’illuminazione DALI con le connessioni di comunicazione wireless, è possibile risolvere molte diverse aree di applicazione e casi d’uso. Formulando le specifiche per le opzioni di gateway wireless e wireless DALI e partecipando a più accordi wireless, DALI Alliance sta creando la standardizzazione necessaria per fornire opzioni a sviluppatori di prodotti, clienti e altre parti interessate.

DALI parte 104 e IEC 62386 La parte 104 dello standard è relativa alle opzioni wireless DALI. Chiunque può utilizzare la parte 104, che può essere ottenuta tramite IEC. La sezione 104 descrive una varietà di alternative di trasmissione (wireless e cablata) dei tradizionali sistemi bus DALI cablati. Tuttavia, la parte 104 manca di molti dettagli chiave che supportano l’interoperabilità e la certificazione. Questi dettagli sono stati modificati e aggiunti nella nuova specifica DALI Alliance.

L’obiettivo del wireless DALI e del gateway wireless DALI promosso dalla DALI Alliance è stabilire un piano di certificazione con diversi partner dell’ecosistema. Il lavoro è in corso, ma il calendario definitivo dell’inizio della certificazione deve ancora essere annunciato in seguito.

Ci sono molti vantaggi delle reti wireless, soprattutto quando l’illuminazione è integrata con altri sistemi di gestione degli edifici. Tuttavia, il protocollo wireless più utilizzato non è stato sviluppato con l’illuminazione. Al contrario, DALI è sviluppato per l’illuminazione e ha molte funzioni personalizzate relative all’illuminazione, al controllo del colore, al rilevamento, all’illuminazione di emergenza, all’utilizzo della lampada, all’energia e ai dati diagnostici. DALI si basa su standard globali. Altri protocolli non forniscono funzioni specifiche di illuminazione standardizzate altrettanto ricche.

La sezione 104 descrive una varietà di alternative di trasmissione (wireless e cablata) dei tradizionali sistemi bus DALI cablati. Un protocollo di comunicazione sottostante nella parte 104 è il protocollo del database utente (UDP), che è correlato al protocollo Internet (IP). UDP supporta una varietà di opzioni cablate (come Ethernet) o wireless (come Thread, WiFi). La nuova specifica supporta il protocollo wireless basato su IP DALI con Thread. Altri protocolli potrebbero essere supportati in futuro.

Gli standard promuovono l’interoperabilità, stabiliscono la fiducia del mercato e accelerano l’adozione. Le soluzioni gateway wireless DALI hanno molte soluzioni chiuse, che mirano a fungere da gateway tra DALI e altri protocolli cablati e wireless. Tuttavia, se non esiste una specifica aperta e definita dal settore, è impossibile garantire che questi gateway funzionino normalmente in ambienti diversi.

Tutti i compiti della Lega DALI in termini di standardizzazione e certificazione sono guidati dall’usabilità delle questioni prioritarie stabilite dai nostri membri e dalla disponibilità dei volontari che svolgono i compiti necessari; ciò include la formulazione di specifiche e procedure di test, nonché la valutazione e il test per avviare la certificazione. Per il gateway wireless DALI, i nostri membri hanno preso in considerazione varie opzioni e inizialmente hanno deciso di collaborare con ZigBee Alliance e Bluetooth SIG.

Le specifiche del gateway supportano la definizione di un comportamento luminoso buono e coerente. DALI è sviluppato per l’illuminazione, con molte funzioni di controllo dell’illuminazione personalizzate, nonché la disponibilità di lampade, energia e dati diagnostici. È importante che DALI si basi su standard globali. Altri protocolli non forniscono funzioni specifiche di illuminazione standardizzate altrettanto ricche. Inoltre, il gateway consente l’utilizzo di prodotti DALI esistenti. Soprattutto per l’unità di controllo LED, i fornitori esistenti forniscono un gran numero di prodotti certificati e offrono opzioni per diversi scenari applicativi.

“Wireless DALI” è un’altra soluzione diversa. Tra questi, il comando DALI viene trasmesso tramite portante wireless e la rete di rete è costituita da un dispositivo DALI wireless. Per il gateway, il lato DALI è cablato, o una singola lampada contenente un bus DALI all’interno di una lampada, o un bus cablato con più lampade, non il lato DALI è wireless.

La trasformazione tra il wireless e il gateway DALI è un protocollo wireless a un’estremità e il dispositivo DALI cablato all’altra estremità. Il dispositivo wireless (compreso il gateway) utilizza un protocollo di ecosistema wireless per comunicare. Per DALI+, non è necessario tradurre e utilizzare sempre il comando DALI. DALI+ si combina con gli operatori wireless per ottenere un vero DALI wireless.

La prima versione della nuova parte 104 e che integra la norma supporta i protocolli basati su IP, come Thread, Ethernet e Wi-Fi. La versione futura specificata potrebbe supportare altri operatori. Il primo piano di certificazione DALI+ supporterà DALI+ Direct Thread.

Stiamo già lavorando con Thread Group per sviluppare DALI+ con certificazione Thread, che sarà separata dalla certificazione DALI-2. Operatori diversi necessitano dei propri piani di certificazione DALI+.

Sì, l’interfaccia bridge è definita nelle modifiche e nelle specifiche supplementari della parte 104 di DALI. Attraverso il bridge, le lampade D4i accedono alla rete DALI+.

Sì, l’interfaccia bridge è definita nelle modifiche e nelle specifiche supplementari della parte 104 di DALI. Attraverso il bridge, il dispositivo DALI-2 cablato e le lampade accedono alla rete DALI+.

Quando si utilizza il cavo da 1,5 mm2 (15 AWG) e la corrente di alimentazione massima totale del bus è di 250 mA, la distanza massima consigliata tra due dispositivi qualsiasi sul bus DALI è di 300 m. Queste due linee dovrebbero essere adiacenti.

Oscuramento

Scroll to Top