Cos’è l’efficienza del driver LED?

I diodi a emissione di luce (LED) hanno acquisito importanza nel mondo dell’illuminazione. La sua straordinaria ascesa al timone degli affari di illuminazione grazie alla sua efficienza ha visto battere la concorrenza dei sistemi di illuminazione tradizionali. L’eccezionale impresa dei driver LED innesca la curiosità e le persone si pongono la domanda “che cos’è l’efficienza del driver LED ?”

L’efficienza del driver Light Emitting Diode (LED) è il rapporto tra l’energia emessa dal driver e la potenza che consuma dalla linea elettrica .

Esprimiamo la nostra definizione in una semplice formula;

Efficienza del driver LED = 1514d956fb3a801da2a33ca66b7af7c 2

L’espressione standard per l’efficienza è in percentuale. Quindi ora capisci perché gli esperti fanno affermazioni come “Il driver LED ha un’efficienza del 90%”.

input Output

Cos’è la potenza in ingresso?

Sapete che l’illuminazione funziona secondo il principio del ricevere e del dare? Non preoccuparti, ti spiego. La tua lampadina elettrica illuminerà la stanza solo dopo aver ricevuto energia dalla rete elettrica. Si prega di notare che l’alimentazione elettrica di cui stiamo parlando potrebbe essere piccola quanto le prese a muro.

La potenza in ingresso è la quantità di energia che entra in un dispositivo o sistema. In questo caso, il dispositivo o il sistema è il driver LED.

driver principale ac

Ora correliamo la definizione con il nostro esempio precedente. La potenza in ingresso è l’energia che arriva alla tua lampadina elettrica dalla rete principale. Quindi ciò che emetterà il driver LED dipende fortemente dalla potenza in ingresso con l’unità in watt.

Cos’è la potenza in uscita?

La potenza di uscita è l’opposto di quanto visto nella sezione precedente. Quindi riflettiamo su questa domanda, “cosa succede dopo che il driver LED riceve l’energia (potenza in ingresso) dalla linea elettrica?” La migliore risposta è che fornisce questa potenza al sistema LED.

La potenza in uscita è la quantità di energia fornita da un dispositivo, circuito o sistema.

Possiamo dipingere un quadro migliore in questo modo!! Il driver LED riceve energia dall’alimentazione principale, regola la potenza, quindi la fornisce al LED.

Come calcolare l’efficienza del driver LED

Ricordi quando abbiamo stabilito la definizione di efficienza del driver LED nella prima sezione di questo articolo? Una formula accompagnava la descrizione, e questa è la nostra via d’uscita per calcolare l’efficienza del driver LED.

Richiamare;

Efficienza del driver LED = 1514d956fb3a801da2a33ca66b7af7c 2

Prima di procedere, ricordiamoci quanto segue

  • La potenza in ingresso è la quantità di energia che entra in un dispositivo o sistema. In questo caso, il dispositivo o il sistema è il driver LED
  • La potenza in uscita è la quantità di energia fornita da un dispositivo, circuito o sistema.

Utilizzare i passaggi seguenti per calcolare l’efficienza del driver LED.

  • Determina la potenza di uscita che il driver LED fornisce al LED. La potenza di uscita è uguale alla corrente di uscita moltiplicata per la tensione di uscita del driver LED.
  • Determina l’energia che entra nel driver LED dalla linea elettrica.
  • Calcola i parametri derivati nella formula sopra.
  • Elabora il calcolo ed esprimi il tuo risultato in percentuale.

Ad esempio, si dispone di un driver LED che riceve 150 watt di potenza dall’alimentazione di rete e quindi invia un’uscita di 135 watt al LED.

Utilizzando il modello; Efficienza del driver LED = 1514d956fb3a801da2a33ca66b7af7c 2

Efficienza del driver LED = dbcb8fd4f90906da7d1c58910b34dd5

Dalla nostra analisi di cui sopra, è chiaro che il tuo driver LED ha un’efficienza del 90%.

Fattori chiave che influenzano l’efficienza

Quando si parla di efficienza, sarà un errore non considerarne il motore. L’efficienza di un driver LED dipende dalla tensione di ingresso e dal carico (tensione di uscita).

Diamo un’occhiata al grafico qui sotto;

tensione di uscita normalizzata

Ci sono diverse reti elettriche nel mondo. Ad esempio, abbiamo 120 Vac e 277 Vac per il Nord America e 220 Vac per la maggior parte delle altre aree.

Osservando il grafico, possiamo vedere che l’efficienza è diversa sia con la tensione di ingresso che con la tensione di uscita, anch’essa caricata in termini di driver LED a corrente costante.

Perdite nell’efficienza dell’alimentazione

Le perdite di energia si verificano nell’alimentazione; di conseguenza, è impossibile avere un’alimentazione al 100%. Eppure, nonostante questa realtà, possiamo ancora raggiungere rendimenti elevati fino al 96%. Come? Con un’ottima selezione di componenti e un design raffinato, questa impresa è realizzabile.

La perdita di energia si verifica in resistori, condensatori, induttori, congiunzione di diodi e (MOSFET)

Le perdite dei componenti attivi e passivi sono il catalizzatore della perdita di energia nell’alimentazione. Quindi diamo un’occhiata a cosa comportano.

Perdita componente passiva

I componenti passivi sono quelle parti del dispositivo che non necessitano del segnale di controllo aggiuntivo per funzionare, inclusi diodi, trasformatori, condensatori, induttori e resistori.

Quindi la perdita di componenti passivi si riferisce alla perdita di energia che si verifica in quei componenti passivi.

componenti passivi

Perdita di componenti attivi

A differenza dei componenti passivi, i componenti attivi necessitano di energia per il loro funzionamento. Pertanto, possono produrre guadagno di potenza e amplificare i segnali. I componenti attivi includono un transistor, un circuito integrato, SCR, MOSFET, ecc.

componenti attivi

Quando si parla di perdita di componenti attivi, si fa riferimento alla perdita di energia in parte menzionata sopra del dispositivo.

Altra perdita

A causa dell’esistenza di resistenza parassita dei componenti come PCB, cavo, si verificano perdite di potenza sul percorso attraverso il quale passa la corrente.

Perché utilizzare driver ad alta efficienza?

Abbiamo parlato di dettagli cruciali sui driver LED, ma potresti chiederti, ne vale la pena? O perché tanta enfasi sui driver ad alta efficienza?

Non preoccuparti, siediti mentre riveliamo le risposte che cerchi.

Risparmio Energetico e Costi

Il primo motivo per cui dovresti utilizzare un driver ad alta efficienza è risparmiare sui costi. Ricorda quando l’illuminazione tirerà fuori denaro significativo dalla tua tasca a causa dell’elevato consumo di energia. Ecco perché l’intero settore si è rivolto all’illuminazione a LED.

risparmiare energia

È un’opportunità per sfruttare appieno i risparmi sui costi con i driver ad alta efficienza. Richiedono un apporto di energia inferiore per fornire l’emissione luminosa necessaria. Quindi si traduce in un basso costo di energia. Le bollette diventano basse!!

Maggiore durata del prodotto

È vero che l’alimentatore dissipa il calore. Tuttavia, il calore dissipato danneggia il sistema di illuminazione e ne riduce la durata.

Maggiore è l’efficienza del driver, minore è il calore che dissipa e maggiore è la vita del sistema.

driver principale di lunga durata 2

Driver LED ad alta efficienza

uPowerTek rende tutto facile; puoi ottenere driver LED di alta qualità con un’eccezionale efficienza del 96%. Con la tecnologia e la pratica aggiornate, uPowerTek fornisce quanto segue.

È stato un viaggio utile, sei illuminato e tutto eccitato. Confido che farai un’ottima scelta!!

Post correlati

Sommario

dali ultimate guide 1

Per aiutarti a comprendere meglio la tecnologia di regolazione DALI, abbiamo creato un libro PDF di 30 pagine. Puoi ottenerlo gratuitamente oggi semplicemente inserendo la tua e-mail qui.

Scroll to Top