Utilizzo di Real PWM Dimming Constant Voltage Driver for Strips

Utilizzo di Real PWM Dimming Constant Voltage Driver for Strips

Panoramica

Al giorno d’oggi sempre più strisce o segnaletica richiedono la funzione di attenuazione per risparmiare ulteriormente energia. E ci sono principalmente due metodi per attenuarsi, uno è il dimming in modalità corrente costante e l’altro è il dimming della modalità PWM. Questo articolo confronta i due modi e spiega perché il dimming PWM è migliore della corrente costante.

definizioni

Modalità PWM (Pulse Width Modulation) . La tensione e la corrente di uscita vengono commutate ad alta frequenza tra 0 e il valore nominale, il che significa che il LED è spento o in funzione alla sua corrente nominale. Il ciclo di lavoro PWM determina la luminosità del LED. Vedere lo schema seguente per un esempio di un LED che viene ridotto a circa il 25% utilizzando PWM. Il livello del 25% è il risultato della corrente che scorre per il 25% del tempo, quindi viene disattivato per il restante 75% del tempo.

Figura 1 Forma d’onda a LED della modalità PWM (dalla nota applicativa n. 360 di Lutron)

Modalità corrente costante. Il driver riduce la tensione di uscita e passa al modello a corrente costante. Quindi la corrente di uscita del driver viene ridotta continuamente per attenuare la luce del LED.

Figura 2 Forma d’onda LED modalità corrente costante (dalla nota applicativa n. 360 di Lutron)

Confronto

Consistenza della temperatura del colore. La maggior parte della funzione di illuminazione a LED cambia con la corrente di funzionamento, pertanto gli ingegneri potrebbero dover scegliere la modalità PWM per le applicazioni sensibili alla temperatura del colore.

Precisione. Quando si progetta una luce dimmerabile al 10%, la maggior parte della precisione del driver in modalità corrente costante è normalmente +/- 3%, il che significa che l’uscita reale al livello del 10% può variare dal 7% al 13% (il driver Upowertek fa il 9-11% ). Mentre la modalità PWM può fare un livello di attenuazione dell’1% e anche l’intervallo di variazione è compreso tra 0,95-1.05% che non è evidente per gli occhi umani.

Bilancio attuale per ogni stringa. Quando il driver entra in modalità corrente costante, il regolatore corrente di ciascuna stringa LED non sarà in grado di regolare la corrente, quindi se ci sono più stringhe parallele, non sappiamo quanta corrente ci sia nelle strisce.

La figura 3 mostra la soluzione di dimmerazione a corrente costante. I LED con regolatori lineari sono guidati da driver di corrente costante. Supponiamo di dover utilizzare un driver da 250 W per alimentare sei strisce o moduli di insegne con un regolatore lineare da 700 mA ciascuno. La tensione del LED è di circa 51 V e 3 V è la caduta di tensione del regolatore lineare per assicurarsi che funzioni.

Figura 3. Soluzione a corrente costante con uscita al 100%

Quindi funziona bene quando la luce è al 100%.

Ora vediamo cosa succede quando lo riduciamo ad esempio 2.4A. Per ottenere una corrente di uscita inferiore, il driver LED deve ridurre la tensione di uscita a circa 52 V, quindi il regolatore di corrente lineare non funzionerà e non saranno in grado di regolare la corrente a 700 mA, quindi la corrente sarà sbilanciata e non Sappiamo quanta corrente c’è per ogni stringa.

Figura 4. Soluzione a corrente costante con un’uscita del 60%

E la maggior parte delle soluzioni attualmente disponibili sul mercato non può che ridursi al minimo del 10%, che in realtà non è abbastanza basso per la maggior parte delle applicazioni di striscia e segnaletica.

La Figura 5 mostra il driver a tensione costante dimmerabile di Upowertek che funziona con i regolatori lineari. Con questo ingresso di attenuazione PWM, ogni stringa funziona sempre in corrente 700mA e la differenza tra i livelli di attenuazione è solo il ciclo di lavoro PWM. Il livello minimo di attenuazione può raggiungere il 2%. E questo è in grado di soddisfare la maggior parte degli obiettivi di design.

 Figura 5. Soluzione a tensione costante di Upowertek con un’uscita del 60%

Confronto con le soluzioni HLG / ELG di Meanwell, l’attenuazione PWM non ha problemi di “decelerazione” dei dimmer. Si prega di controllare il riferimento.

https://www.meanwell.com/newsInfo.aspx?c=5&i=610

Driver LED HLG-100 con regolazione della corrente di ampiezza media collegato a LED strip a diverse condizioni di carico (lunghezza): (a) a pieno carico (lunghezza) con le migliori prestazioni di regolazione; (b) carico del 70% (lunghezza) che implica un’esperienza di oscuramento non perfetta a causa di piccoli spostamenti morti; (c) 30% di carico (lunghezza) che implica il peggior risultato di oscuramento a causa di un’enorme corsa morta.

Conclusione

Il driver LED a tensione costante in modalità PWM offre grandi vantaggi rispetto alla modalità corrente costante e il costo non aumenta molto. È più adatto per le applicazioni in cui gli utenti finali hanno requisiti elevati e limitati per la qualità della luce. Inoltre, i driver di tensione costante Upowertek coprono una gamma di potenza in uscita di 50-400 W e vi preghiamo di contattarci tramite [email protected] per ottenere il miglior preventivo e servizio da Upowertek.

Share this post

发表评论

邮箱地址不会被公开。 必填项已用*标注