Che cos'è PF PFC MTBF e durata del LED driver

Che cos'è PF PFC MTBF e durata del LED driver

Il fattore di potenza di un alimentatore è un rapporto tra il potere reale alla potenza apparente della potenza consumata dal rifornimento. È espresso come un numero compreso tra 0 e 1 o come una percentuale compresa tra 0 e 100%.

Potere reale è la reale potenza assorbita dal rifornimento, mentre la potenza apparente è il prodotto dell'input corrente e la tensione di ingresso. Poiché la tensione e la corrente può essere fuori fase in carichi non lineari quali alimentatori a commutazione, questo prodotto può essere molto maggiore di potere reale.

Al fine di mantenere un elevato fattore di potenza, molti alimentatori (tra cui alimentatori LED) devono impiegare qualche forma di correzione del fattore di potenza (PFC) cui ruolo è quello di garantire che la forma d'onda corrente input corrisponda quanto più possibile nella fase e forma d'onda nella forma d'onda di tensione in ingresso.

Un fattore di alto potere è necessario perché un alimentatore con basso fattore di potenza si avvarrà più attuale per un consumo di energia dato che una fornitura con elevato fattore di potenza. Ciò significa che un basso fattore di alimentazione si tradurrà in perdite di potenza maggiore in tutte le linee di trasmissione e un gran numero di carichi di fattore di potenza basso può anche richiedere un ridimensionamento di queste linee di utilità. Ci sono una serie di norme ora in vigore che richiedono determinati livelli minimi di fattore di potenza in alimentatori, inclusi i driver LED.

C'è un certo grado di confusione quando si tratta del MTBF e la durata degli alimentatori. Il tempo medio fra guasto (MTBF) di un'unità è l'approssimazione statistica delle ore cumulativi che può prevedere un numero di unità per operare prima si verifica un errore. Se, ad esempio, se 10.000 unità operava nel campo 10.000 ore con un MTBF di 1.000.000 di ore, ci si aspetterebbe 10 fallimenti (tasso di fallimento = (10.000 x 1.000) / 1.000.000)). il MTBF non è il periodo di tempo che una fornitura può prevedere di operare senza guasti.

La durata di un alimentatore è il periodo di tempo previsto tra la fornitura e l'inizio della sua fase di usura di partenza. Questo viene calcolato determinando che l'aspettativa di vita di ciascun componente della fornitura è trovare il componente con la durata più breve, o l'anello più debole. L'aspettativa di vita di questo componente determina l'aspettativa di vita della fornitura stessa. In alimentatori, l'anello più debole è solitamente i condensatori elettrolitici.

Share this post